Home » Scuola e università » Migliori Università per Studiare Lingue Orientali

In questo articolo troverai una classifica delle migliori università di lingue orientali in Italia.

L’unico corso classificato come “lingue orientali” è quello magistrale LM-36, che è chiamato ufficialmente “Lingue e letterature dell’Africa e dell’Asia”.

Questo tipo di corso offre un gran numero di lingue orientali da studiare, e allo stesso tempo approfondisce il tessuto socio-economico asiatico.

Tuttavia, se vuoi studiare lingue orientali al di fuori del corso LM-36, ad esempio per diventare un interprete o per iniziare a studiare lingue orientali già dalla triennale, ci sono moltissime opzioni.

In questo articolo troverai quindi sia università che offrono corsi LM-36, sia università che offrono percorsi diversi (ma che ti permettono di studiare lingue orientali).

Nella tabella qui sotto troverai un riassunto del contenuto di questo post:

 

UniversitàNumero chiusoTipo di corso
Ca’ Foscari (Venezia)Triennale & Magistrale
UniGE (Genova)NoTriennale
UniVR (Verona)NoTriennale
UniSI (Arezzo)NoTriennale
UniMI (Milano)Triennale
UniPA (Palermo)NoTriennale
IULM (Milano)Magistrale
UniSalento (Lecce)NoMagistrale
La Sapienza (Roma)NoMagistrale
UniOR (Napoli)NoMagistrale

Migliori università di lingue orientali in Italia

Qui sotto troverai la lista delle principali università italiane di lingua che offrono corsi per imparare lingue orientali.

1. Ca’ Foscari

logo università unive

La Ca’ Foscari offre numerose opzioni per studiare lingue orientali: una Triennale L-12, una Magistrale LM-36 (entrambe in lingue e culture dell’Asia e dell’Africa mediterranea, e un corso LM-94 in traduzione e interpretariato. I corsi sono ad accesso limitato con 77 posti per la triennale, mentre le magistrali hanno rispettivamente 875 e 76 posti.

Visita il sito della Ca' Foscari

2. UniGE

logo università unige

L’Università degli Studi di Genova offre una triennale in lingue moderne, quindi di classe L-11, dove potrai studiare diverse lingue. Tuttavia, se cerchi una lingua orientale, in questo ateneo troverai solo il cinese come lingua di corso. Un lato positivo è che il corso in questione è ad accesso libero.

Visita il sito dell'UniGe

3. UniVR

logo università univr

Se vuoi studiare lingue e culture per il turismo e il commercio internazionale, e vuoi interfacciarti verso il mercato cinese, l’Università degli studi di Verona ti permetterà di frequentare un corso L-12 dove potrai studiare cinese. Il corso è ad accesso libero, e le lezioni si terranno in lingua italiana.

Visita il sito dell'UniVr

4. UniSI

logo università unisi

L’Università degli Studi di Siena offre diverse alternative per studiare lingue, ma se hai intenzione di affacciarti ai mercati asiatici, l’unica lingua orientale disponibile è il cinese. All’UniSI potrai studiare cinese nel corso di “lingue per la comunicazione interculturale d’impresa”, un corso L-12 nel campus di Arezzo.

Visita il sito dell'UniSI

5. UniMI

logo università unimi

Per studiare lingue orientali a Milano c’è l’Università degli Studi di Milano che offre un corso L-12 in mediazione linguistica e culturale applicata all’ambito economico, giuridico e sociale. All’interno di questo corso potrai trovare lingue orientali come l’hindi, il cinese o il giapponese.

Visita il sito dell'UniMi

6. UniPA

logo università unipa

Per chi desidera studiare lingue in Sicilia, l’Università degli Studi di Palermo (o UniPA), offre un corso in Studi interculturali applicati a lingue e letterature nel quale si può studiare cinese. Sebbene l’UniPA abbia anche una sede ad Agrigento, questo corso specifico è disponibile solo nell’ateneo di Palermo.

Visita il sito dell'UniPA

7. IULM

logo università iulm

La IULM offre due corsi magistrali L-94. Uno in Traduzione specialistica, e l’altro in Interpretariato di conferenza. Entrambi i corsi prevedono diverse lingue a scelta, tra cui figura anche il cinese come lingua orientale. Entrambi i percorsi sono limitati a soli 100 studenti, e le lezioni si tengono in italiano.

Visita il sito della IULM

8. Unisalento

logo università unisalento

Se vuoi perfezionare i tuoi studi al sud, con una magistrale in lingue orientali, l’Unisalento (Lecce) offre una magistrale L-94 in Traduzione tecnico-scientifica e interpretariato. Il corso è ad accesso libero, e all’interno dello stesso potrai frequentare corsi avanzati di cinese e giapponese.

Visita il sito dell'UniSalento

9. La Sapienza

logo università roma sapienza

La Sapienza di Roma offre 7 lingue in totale tra cui scegliere. Tra queste puoi trovare il cinese, il coreano, il giapponese, l’hindi e il sanscrito. Il corso offerto è in Lingue e Civiltà Orientali, ed è classificato come Magistrale LM-36. Le lezioni sono principalmente in italiano, tuttavia, alcune lezioni saranno in inglese.

Visita il sito della Sapienza

10. L’Orientale

logo università napoli orientale

L’Università Orientale di Napoli offre un corso magistrale LM-36 in lingue e culture dell’asia e dell’africa. In questo corso gli studenti possono scegliere tra 17 lingue diverse, tra cui cinese, coreano, giapponese, hindi, indonesiano, tibetano e urdu. Il corso è ad accesso libero.

Visita il sito dell'Orientale

Cosa si studia nelle facoltà di lingue orientali?

Il piano di studi per i corsi in lingue orientali dipende molto dal tipo di università e di facoltà scelta.

Infatti ci sono diverse facoltà di lingue come la L-12 in mediazione linguistica, la LM-36 in lingue orientali e africane, o la LM-96 in traduzione e interpretariato.

Ognuna di queste opzioni ti permetterà, a seconda della disponibilità, di studiare lingue orientali insieme a studi integrativi in base alla facoltà.

Che sbocchi lavorativi offre una laurea in lingue orientali?

Generalmente le lauree in lingue orientali offrono diversi sbocchi lavorativi come ad esempio:

  • Traduzione di documenti e testi
  • Interpretariato
  • Segreteria
  • Addetto alla comunicazione verso partner orientali
  • Guida turistica
  • Agente di viaggio
  • Presenza in eventi e/o congressi dedicati ai mercati orientali
  • Mediazione linguistica presso enti e istituzioni