Home » Scuola e università » Classifica delle migliori università di lingue in Italia nel 2023/2024

In questo articolo troverai una classifica delle università di lingue migliori in Italia.

La lista e i voti qui presenti riprendono la ricerca annuale effettuata dall’istituto di ricerca Censis.

La retta annuale mostrata, invece, fa riferimento alla prima immatricolazione per l’anno 2023/2024 di studenti con ISEE inferiore a 20’000€. Quindi, in caso di ISEE superiore, la retta sarà maggiore.

Ecco qui di seguito una tabella che riassume il contenuto dell’articolo:

 

Università di lingueVoto generaleRetta Annuale
UniTrento (Trento)106,00Da 346,00€
UniBo (Bologna)103,00Da 157,04€
Ca’ Foscari (Venezia)101,25Da 192,00€
UniTS (Trieste)98,50Da 136,00€
UniMoRe (Modena)97,75Da 159,67€
UniUd (Udine)95,50Da 136,00€
Uninsubria (Como)95,00Da 156,00€
UniGe (Genova)94,75Da 136,00€
UniSS (Sassari)94,00Da 116,00€
UniPD (Padova)92,25Da 157,13€

Le migliori 10 università di lingue per l’anno 2023/2024

1. UniTrento

logo università unitrento

L’Università degli Studi di Trento è la migliore d’Italia per lo studio delle lingue avendo totalizzato un punteggio di 106. Con una rata annuale a partire da 346€, l’UniTrento si posiziona molto bene sia nella graduatoria della progressione di carriera (107), sia per rapporti internazionali (105).

Visita il sito dell'UniTrento

2. UniBo

logo università unibo

L’Alma Mater Studiorum, altresì conosciuta come Università degli Studi di Bologna, si posiziona seconda in graduatoria con un voto totale di 103, frutto di un 103,5 in progressione di carriera e 102,5 in rapporti internazionali. È tra le università più antiche al mondo essendo stata fondata nel 1088, e la retta parte da 157,04€.

Visita il sito dell'UniBo

3. Ca’ Foscari

logo università unive

L’Università Ca’ Foscari, situata a Venezia, si piazza terza con un punteggio di 101,25. La progressione di carriera degli studenti della Ca’ Foscari è valutata 104,5, mentre arranca un po’ rispetto alle altre università quando si parla di rapporti internazionali (punteggio di 98). La rata annuale per studiare alla Ca’ Foscari parte da 192,00€.

Visita il sito della Ca' Foscari

4. UniTS

logo università units

L’Università degli Studi di Trieste è statale, e ha totalizzato un punteggio di 98,50. Presenta corsi sia biennali che triennali, e tra i punteggi specifici si può trovare un 94 in rapporti internazionali. Tuttavia, la progressione di carriera è valutata 103. A livello di retta, invece, è nella media con una tassa a partire da 136€.

Visita il sito dell'UniTS

5. UniMoRe

logo università unimore

L’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, o UniMoRe per praticità, presenta una rata annuale che parte da 159,67€. Sebbene non presenti uno dei punteggi più alti in progressione di carriera (ma comunque di tutto rispetto essendo un 95), recupera bene con un 100,5 in rapporti internazionali.

Visita il sito dell'UniMoRe

6. UniUd

logo università uniud

L’Università degli Studi di Udine presenta un voto totale di 95,50, risultato di un 94,5 in progressione di carriera e un 96,5 in rapporti internazionali. Stando a quanto dichiarato dall’UniUd, questo ateneo è il primo in Italia ad aver attivato il servizio individuale di orientamento al lavoro.

Visita il sito dell'UniUd

7. Uninsubria

logo università uninsubria

L’Uninsubria ha sede a Como e ha una retta che parte da 156€. I dati del Censis per il 2023-2024 hanno dato all’insubria un solido 95 sia in rapporti internazionali che in progressione di carriera. All’insubria potrai trovare diverse facoltà, tra cui quella di Mediazione Linguistica.

Visita il sito dell'Uninsubria

8. UniGE

logo università unige

Sebbene l’Università di Genova presenti uno dei punteggi più bassi in progressione della carriera (con un 81,5), è la migliore università in Italia per rapporti internazionali con un punteggio di 108. Questo permette all’UniGe di piazzarsi in graduatoria con un punteggio totale di 94,75. La retta minima, invece, parte da 136€.

Visita il sito dell'UniGe

9. UniSS

logo università uniss

L’Università degli Studi di Sassari, o UniSS, ha una retta annuale di 116€. Si piazza in graduatoria con un punteggio di 94, frutto di una progressione di carriera di 88,5 e rapporti internazionali di 99,5. L’UniSS, oltre a Sassari, offre anche corsi in altre città sarde come Alghero, Olbia, Nuoro e Oristano.

Visita il sito dell'UniSS

10. UniPD

logo università unipd

L’università degli studi di Padova occupa l’ultimo posto di questa top10 con un voto totale di 92,50, frutto di un 88 in rapporti internazionali e un 96,5 in progressione di carriera. Questo ateneo, come anche gli altri della classifica, è statale e ha una retta che parte da 157,13€.

Visita il sito dell'UniPD

Migliori università private di lingua per l’anno 2023/2024

Università Private di LinguaSedePunteggio medio totale
UNINTRoma89,25
BolzanoBolzano89,00
LUMSARoma87,50
UniVDAAosta86,75
BenincasaNapoli86,75
IULMMilano85,00
CattolicaMilano84,50
KOREEnna77,00

Lista delle migliori per regione

In questa sezione troverai le migliori università italiane per studiare lingue (secondo il punteggio Censis) suddivise per regione.

Università di lingueRegionePunteggio medio totale
UniCh (Chieti)Abruzzo74,75
Basilicata
UniCal (Rende)Calabria76,75
Benincasa* (Napoli)Campania86,75
UniBo (Bologna)Emilia-Romagna103,00
UniTs (Trieste)Friuli-Venezia Giulia98,50
Roma Tre (Roma)Lazio90,50
UniGe (Genova)Liguria94,75
Uninsubria (Milano)Lombardia95,00
UniUrb (Urbino)Marche85,76
Molise
UPO (Vercelli)Piemonte89,00
Unisalento (Lecce)Puglia82,75
UniSS (Sassari)Sardegna94,00
Unipa (Palermo)Sicilia90,50
Unisi (Siena)Toscana92,25
UniTrento (Trento)Trentino-Alto Adige106,00
UniPG (Perugia)Umbria88,75
UniVDA* (Aosta)Valle d’Aosta86,75
Ca’ Foscari (Venezia)Veneto101,25

*Università privata

È difficile studiare lingue all’università?

Studiare lingue all’università può risultare difficile in quanto i corsi non trattano solo delle lingue, ma anche di molti altri argomenti come la storia, la giurisprudenza, la cultura e a volte anche l’economia.

Un’altra difficoltà che si può incontrare all’università di lingue è lo studio delle lingue in sé: infatti, le lingue sono un’abilità che va affinata giorno dopo giorno, e non puoi pensare di arrivare all’esame studiando tutto il giorno prima. Potrai forse sapere tutti i vocaboli e tutti i tempi verbali, ma alla prova orale tutti i nodi verranno al pettine.

Questo però non ti deve scoraggiare, anzi! Molte delle università ti faranno arrivare al C1 se si tratta di lingue molto diffuse come l’inglese, il francese o lo spagnolo, mentre si fermeranno spesso al B2 in lingue più complesse come il russo o il cinese.

Pensa che i corsi intensivi ti fanno arrivare al B2 in meno di 1 anno, ma tu con la triennale avrai ben 3 anni di tempo per arrivare al livello prestabilito dalle università!

Quindi, studiare nella facoltà di lingue non è semplice, ma è di sicuro più facile rispetto a qualsiasi corso intensivo.

Ecco 3 abitudini che tutti gli studenti di lingua dovrebbero avere

Ebbene sì, sono stato uno studente di lingua anche io. Siccome da matricola ho fatto alcuni errori (e ne ho visti fare altrettanti!), ecco qui i principali consigli che sento di poterti dare:

  • Fai pratica costante
  • Tieni traccia del lessico
  • Non sottovalutare le lingue

Fare pratica: se vuoi laurearti, scordati di poterci riuscire solamente studiando vocaboli e grammatica perché durante le prove orali farai probabilmente scena muta. Per laurearti senza troppi sforzi, ti consiglio fare pratica costante con madrelingua utilizzando le app per tandem linguistici. Se poi sei molto vicino ad un esame, potresti beneficiare di un tutor online.

Lessico: immagina di stare a lezione, sapere le coniugazioni, e tutto quello che concerne la grammatica di una lingua, per poi chiederti “ma com’è che alcuni dei miei compagni conoscono questa parola e io no?”. Ebbene, quello studente ero io! Insieme ad altri studenti come me, ho scoperto che quelle parole erano presenti in alcuni testi da leggere durante le prime settimane dell’anno (che io avevo letto e tradotto, ma senza appuntarmi il lessico).

Sottovalutare le lingue: gran parte delle persone che scelgono spagnolo “perché tanto è facile” e “posso studiarlo il minimo indispensabile”, le ritroverai in affanno e in ansia all’ultimo appello della sessione d’esame. Da studente “serio” di spagnolo, ho visto e sentito tantissimi compagni finire così. Quindi, sebbene alcune lingue siano più facili di altre, non dovresti sottovalutare la difficoltà nel parlarle. Ricorda bene: se capisci una lingua, non è detto che tu sia in grado di parlarla.

Quanto costa mediamente iscriversi all’università di lingue?

In Italia, il costo minimo per iscriversi all’università di lingue è mediamente 160€. Tuttavia, in base all’università e agli scaglioni ISEE dello studente, il costo può crescere anche a oltre 2000€ l’anno.

Infatti, il costo per iscriversi all’università varia in base a tre fattori:

  • L’università in sé
  • Il tipo di università (pubblica o privata)
  • L’ISEE dello studente

Domande Frequenti (FAQ)

D: Quali facoltà di lingua ci sono in Italia?

R: In Italia ci sono facoltà di lingue L-11 (lingue e culture moderne), L-12 (mediazione linguistica), LM-36 (lingue oriendali e africane), LM-37 (lingue e letterature moderne), LM-38 (lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale), LM-94 (interpretariato e traduzione).

D: Quale università è la migliore per studiare mediazione linguistica?

R: Secondo il Censis, le migliori università per svolgere corsi triennali come quello in mediazione mediazione linguistica sono l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, seguita dall’Università degli Studi di Bologna e dall’UniTrento. Dai un’occhiata a questo articolo per scoprire le migliori università per frequentare Mediazione Linguistica.

D: Quali lingue si possono scegliere all’università di lingue?

R: Generalmente potrai trovare Inglese, francese, tedesco, spagnolo in tutte le università. Altre lingue abbastanza comuni sono il russo, il cinese, l’arabo e il portoghese. In alcune università potrai trovare una selezione più ampia che comprende diverse lingue asiatiche, oppure lo Swahili.

D: Cosa si può fare con una laurea in lingue?
R: Una laurea in lingue ti permette di svolgere al meglio mansioni come quella del traduttore e dell’interprete. Inoltre, con degli studi integrativi, ti permetterà di iniziare ad insegnare lingue. Tuttavia, la laurea in lingue è molto flessibile e se ottenuta ti aprirà diverse opportunità lavorative.