Home » Apprendimento » Studiare Velocemente una Lingua: Metodo Zipf + 8 consigli

In un altro articolo abbiamo parlato in linea generale di come imparare una lingua.

Tuttavia se il tuo obiettivo è apprendere una lingua velocemente, dovrai seguire delle regole leggermente diverse rispetto a quelle descritte in quell’articolo.

Qui di seguito ti darò i miei 8 consigli per imparare una lingua in poco tempo, tra cui un trucchetto (la legge di Zipf!) che ti permetterà di aumentare esponenzialmente fin da subito la tua capacità di comprensione e produzione.

Come imparare una facilmente e velocemente una lingua

1. Focalizzati su una lingua per volta

Più ti concentri su una lingua alla volta, più veloce ed efficace sarà il suo apprendimento.

Sembra banale, ma non è raro vedere studenti che pretendono di imparare una lingua in poco tempo mentre ne stanno studiando un’altra.

Certamente è possibile studiare due o più lingue alla volta, ma questo non vale se hai intenzione di impararne una velocemente.

A meno che non si tratti di due lingue relativamente simili come spagnolo e portoghese, scegline una e concentrati su quella.

2. Studia le parole che appaiono più frequentemente

Studiare il lessico è forse una delle parti meno entusiasmanti nello studio di una lingua, ma per velocizzare l’apprendimento è vitale.

Secondo alcuni studi, se conosci il 20% del vocabolario di una lingua sarai in grado di capire l’80% di quello che leggi e ascolti.

Tuttavia non devi studiare vocaboli a caso, ma devi memorizzare i primi 3000 vocaboli in ordine di frequenza. Una volta memorizzati i primi 3000 vocaboli, che sono i più importanti, potrai incrementare di 1000 in 1000.

Per una maggiore efficacia, cerca di memorizzarne una quantità fissa al giorno e cerca di costruire una breve frase intorno a ogni parola.

3. Trova un tandem linguistico online

Praticare costantemente la tua lingua di studio non aiuta solo nella memorizzazione, ma è un’azione necessaria per imparare a utilizzare quanto appreso.

Per questo motivo è buona norma utilizzare delle piattaforme per parlare con madrelingua, in modo da interagire con loro e velocizzare lo studio della lingua.

Parlare con un madrelingua infatti permette di… ha diversi benefici, e tra questi si possono trovare:

  • Imparare dagli errori
  • Imparare nuove parole
  • Imparare la lingua “reale” e non quella che si studia sui libri
  • Diventare più fluidi nel parlato
  • Aumentare la propria comprensione della lingua straniera

4. Immergiti nella lingua

L’immersione è vitale se vuoi facilitare l’apprendimento di una lingua.

L’ideale sarebbe passare qualche mese all’estero in modo da respirare non solo la lingua ma anche la cultura del luogo.

Tuttavia è un qualcosa che non possono fare tutti, soprattutto per chi ha un lavoro e non si può spostare all’estero con così tanta leggerezza.

Nei casi in cui non è possibile spostarsi all’estero, potresti:

  • Cambiare la lingua di tutti i tuoi dispositivi
  • Ascoltare musica in lingua
  • Guardare film e serie TV in lingua originale
  • Guardare notiziari o programmi televisivi del luogo

5. Trova un motivo per studiare

Se vuoi imparare una lingua velocemente, devi avere alla base una forte motivazione.

Imparare una lingua è complesso, e inevitabilmente arriverà il momento in cui ti abbatterai. In questi momenti, pensa al motivo per il quale stai studiando quella lingua, e prova a pensare a quanta strada hai fatto per arrivare a quel punto.

6. Chiedi ai madrelingua se non capisci qualcosa

Fare errori è normalissimo in qualsiasi fase dell’apprendimento linguistico, ma c’è una cosa che dovresti provare ad evitare: fare gli stessi errori continuamente, e non risolvere eventuali dubbi che potresti avere.

Sebbene fare errori sia normale, soprattutto se punti ad un apprendimento rapido della lingua, è altresì importante non fare in modo di interiorizzarli perché può essere difficile correggerli in un secondo momento.

Allo stesso modo, se hai un dubbio è meglio chiedere ai madrelingua.

Per entrambi questi propositi esiste HiNative, una piattaforma QnA dove è possibile porre delle domande ai madrelingua e ottenere delle risposte.

7. Pratica la pronuncia ogni giorno

La pronuncia è parte integrante della lingua, e andrebbe praticata il più possibile.

Generalmente la pronuncia può essere appresa semplicemente interagendo con madrelingua, ma non è sempre così.

Ad esempio, non è complesso imparare bene l’accento di lingue come lo spagnolo, il portoghese o anche di lingue foneticamente simili all’italiano come l’indonesiano.

Tuttavia quando si parla di lingue tonali come il Cinese Mandarino, oppure di lingue che hanno una grossa componente di intonazione delle frasi e delle parole (come il giapponese), è sempre meglio spendere del tempo in più a lavorare sulla pronuncia.

8. Riposa il più possibile

Studiare 10 ore al giorno potrebbe non servirti.

Piuttosto, è meglio studiare il giusto ogni giorno e lasciare che il cervello lavori sottotraccia per immagazzinare le informazioni nella memoria a lungo termine.

Infatti un punto importantissimo dell’apprendimento in generale, non solo linguistico, è il sonno.

È proprio durante la notte che il cervello rielabora le informazioni che ha ricevuto durante la giornata, e dormire poco ti farà assimilare molte meno informazioni.

Usare la Legge di Zipf per studiare rapidamente le lingue

Se già mastichi un po’ di inglese, questo video su YouTube ti potrà tornare molto utile se vuoi approfondire la questione. In alternativa, ti spiego brevemente di cosa si tratta.

Secondo la Legge di Zipf, la frequenza delle parole all’interno di una lingua non è del tutto casuale ma sembra essere dettata da una semplice regola:

La frequenza con la quale incontrerai una parola è di circa 1/n, dove “n” è la sua posizione in graduatoria rispetto alla parola più utilizzata.

Mi spiego meglio. “The” è la parola più utilizzata in inglese, “of” è la seconda mentre “and” è la terza. Statisticamente, se in un testo la parola “the” è presente 1000 volte, “of” sarà presente circa 500 volte (ovvero ½), mentre “and” sarà presente circa 333 volte (ovvero ⅓).

La quarta parola più utilizzata apparirà ¼ delle volte, la quinta ⅕, la sesta ⅙ e così via.

Per questo motivo, se vuoi studiare una lingua in breve tempo, è controproducente studiare termini che probabilmente non incontrerai e non utilizzerai se non in contesti specifici.

Esempio pratico: quali sono le parole “inutili”?

Un esempio sono le lezioni a scuola dove si imparano i “vocaboli della casa”, dove il professore chiede di memorizzare i nomi delle stanze e degli oggetti che si possono trovare.

Le parole “spazzolino da denti” e “dentifricio” sembrano importanti, ma in realtà nella lingua inglese non compaiono tra le prime 15000 parole più utilizzate.

Tuttavia, le parole “object” (o “thing”/”stuff”), “brush” e “tooth” sono tra le prime 5000, il che fa capire che non c’è bisogno di sapere la parola “spazzolino da denti” (almeno in un primo momento) se puoi esprimere il concetto con “oggetto per spazzolare i denti”.

Questo vale anche per la parola dentifricio, che sebbene possa tornare utile quando si fa la spesa all’estero, è una parola praticamente inutile da sapere se si è principianti.

Il concetto principale è che non bisogna spendere tempo ed energie per studiare vocaboli che possono tornare utili solo in alcune occasioni specifiche. Se vuoi imparare una lingua in maniera rapida, devi ottimizzare ogni cosa, e ottimizzare il lessico è il primo passo da compiere.

È possibile imparare una lingua in due settimane?

Imparare una lingua in due settimane è praticamente impossibile.

Se hai bisogno di imparare una lingua in questo breve lasso di tempo, puoi fare tre cose:

impara 100 vocaboli al giorno: prendi la lista delle parole più utilizzate, e focalizzati su quelle.

Studia le frasi che ti potrebbero servire: se hai bisogno di imparare una lingua per andare in viaggio, potresti studiare le frasi necessarie per chiedere indicazioni, oppure frasi per comprare i biglietti dei mezzi di trasporto.

Pratica la lingua con un tutor: puoi sempre contattare madrelingua in maniera gratuita, ma se hai urgente bisogno di imparare una lingua è meglio rivolgersi a piattaforme come Italki per pagare tutor professionisti.