Home » Guide » 5 cose da fare dopo aver finito un corso su Duolingo

Se hai già letto la nostra recensione di Duolingo, saprai già tutti i pro e contro dell’app.

Infatti, sebbene sia un’app valida, ha alcune pecche soprattutto per quanto riguarda i seguenti punti:

  • Lezioni di grammatica
  • Pratica orale
  • Esercizi di ascolto

In questo articolo quindi parleremo di ciò che potresti fare una volta completato il corso base di Duolingo.

Prima di passare oltre: ripassa e pratica la lingua su Duolingo

Una volta che hai completato il corso di lingua di Duolingo, potresti scoprire che Duolingo in realtà ha molto altro da offrire.

Ad esempio, potresti provare ad ottenere tutti i trofei leggendari del corso che hai completato.

In alternativa, puoi pagare dei tutor per delle lezioni di gruppo su Duolingo Live.

Inoltre non devi sottovalutare il fatto che se hai completato un corso di duolingo, hai presumibilmente una buona conoscenza della lingua che hai deciso di studiare.

Questo può tornarti molto utile in quanto ora potrai iniziare un altro corso tra gli oltre 30 disponibili, dato che su Duolingo solo 4 di questi sono offerti in italiano.

Poi potresti sempre rifare da zero il corso che hai appena completato, ma invertendo le lingue! Ovvero, puoi studiare italiano col corso in spagnolo se prima hai frequentato e completato il corso di spagnolo in italiano.

1. Approfondire la grammatica proposta da Duolingo

Purtroppo su Duolingo la grammatica viene affrontata molto poco e spesso in maniera approssimativa.

Sebbene da un lato rende meno noioso e veloce l’apprendimento, dall’altro non avere una base di grammatica è spesso fonte di equivoci e confusione.

Per migliorare la grammatica dopo aver frequentato i corsi di Duolingo puoi seguire questi consigli:

Cerca la grammatica su internet: su Duolingo ogni lezione ha un nome. Guardando il nome delle lezioni, potrai avere una panoramica generale degli argomenti affrontati durante il corso. Cercando queste informazioni su internet, potrai recuperare tutte le regole di grammatica incontrate passivamente su Duolingo, per poi poterle organizzare su un foglio Word e infine stamparle in modo da poterle studiare e consultare in ogni momento.

Compra i libri di grammatica: consiglio banale, ma sempre valido ed efficace. Amazon è un ottimo marketplace per trovare i libri di cui potresti aver bisogno.

Crea delle flashcards: utilizzando software e app come Anki potresti creare delle flashcards di domanda-risposta sulla grammatica della lingua che stai studiando.

Riprendi da zero il corso: nei commenti di ogni lezione potrai trovare spesso degli utenti madrelingua che spiegano perché la frase presente nell’esercizio è costruita in un determinato modo, oppure perché si usa una parola piuttosto che un’altra. Prendi appunti, potrebbe tornarti utile per chiarire dei dubbi.

Studia insieme a un tutor: se non ti trovi bene a studiare grammatica da autodidatta, avere un tutor è l’opzione migliore. Ci sono molte opzioni da selezionare, ma le principali sono Italki (se preferisci un servizio professionale a pagamento) e Tandem (se invece vuoi interagire gratuitamente con madrelingua). Se invece vuoi solo fare qualche domanda a un madrelingua, puoi dare un’occhiata a HiNative.

2. Migliora le tue abilità di conversazione in lingua

Se hai già provato Duolingo Live ma senti che non fa per te, ci sono alcune alternative che potresti provare per migliorare le tue abilità di conversazione in lingua.

Prima fra tutte, devi provare a interagire con dei madrelingua. Non importa se tutor, altre persone che studiano la lingua di tuo interesse, o madrelingua: l’importante è parlare con qualcuno che ti possa dare una mano concreta.

In questo possono arrivare in aiuto delle app per chattare e praticare le lingue, che permettono di parlare tramite messaggi, chiamate, videochiamate, e a volte anche partecipare a lezioni private con dei tutor.

Inoltre potresti provare a informarti se nella tua zona ci sono tavoli di conversazione. In genere questo tipo di attività si svolge nelle biblioteche, nelle università, in associazioni culturali che si occupano anche di lingue, o all’interno di istituti che offrono corsi di lingue straniere.

3. Rendi più solida la conoscenza dei vocaboli appresi su Duolingo

Duolingo fa già un ottimo lavoro a riguardo, ma ciò che potresti fare per consolidare quanto imparato a livello di lessico, è scaricare i vocaboli da Duolingo e inserirli in un’app di flashcards come Anki.

Anki può inoltre tornare molto utile se utilizzerai libri per potenziare il tuo vocabolario. Infatti potresti aggiungere il vocabolo nuovo all’interno dell’app, in modo da poterlo studiare insieme a tutto ciò che hai aggiunto nel corso del tempo.

L’altra alternativa, è usare servizi come Beelinguapp: ovvero delle app che ti permettono di ascoltare musica e audiolibri accompagnati dal testo in lingua originale.

4. Migliora la tua comprensione auditiva

Gli esercizi di ascolto sono una grande pecca di Duolingo. Fortunatamente, ci sono diversi modi per migliorarsi sotto questo punto di vista.

Come abbiamo consigliato prima, c’è sempre Beelinguapp che ti permette di ascoltare musica e audiolibri sempre accompagnati dal testo.

Con un account su Netflix, Prime Video, Disney+ e tutti gli altri servizi di streaming, potrai guardare i tuoi film e serie preferite in lingua originale (con sottotitoli o doppiate nella tua lingua target se necessario).

Un’opzione gratuita invece prevede l’utilizzo di YouTube, che è un archivio gigantesco di contenuti su ogni argomento e in ogni lingua.

5. Ottieni un certificato ufficialmente valido

Duolingo non offre la possibilità di ottenere certificati riconosciuti ufficialmente, tuttavia il corso che offrono (se completato con serietà e costanza) permette allo studente di avere un’ottima base da cui partire.

Seguendo i consigli dati in precedenza, soprattutto per quanto riguarda il miglioramento delle abilità di conversazione, dopo Duolingo si può provare a contattare l’università di lingue più vicina o l’istituto più vicino per chiedere informazioni sugli esami di certificazione.