Home » Migliori App » Classifica delle migliori app per imparare l’arabo nel 2024 (gratis e non)

In questo articolo troverai 10 applicazioni mobile che permettono di studiare arabo.

Tutte le app qui sotto offrono corsi di arabo moderno standard, tranne Pimsleur che offre ben tre corsi di arabo diversi.

Per riassumere, le migliori app per studiare arabo sono:

  1. Pimsleur: migliore app in generale
  2. Duolingo: miglior corso di arabo gratis
  3. Rosetta Stone: ottimo metodo di insegnamento
  4. Mondly: corso di arabo mai noioso
  5. Busuu: per ottenere feedback dai madrelingua
  6. Drops: per studiare vocaboli in arabo
  7. LingQ: per imparare attraverso i media
  8. Beelinguapp: per audiolibri in arabo
  9. Ling App: corso di arabo interattivo
  10. Clozemaster: per studiare arabo giocando

Le migliori 10 app per studiare l’arabo

1. Pimsleur

logo dell'app pimsleur

Pimsleur permette di studiare arabo standard, ma anche il dialetto arabo egiziano e la variante orientale parlata in diversi paesi del Medio Oriente. Pimsleur permette di imparare arabo col minimo sforzo grazie al loro metodo brevettato, che punta a far apprendere le lingue come un bambino: in maniera intuitiva.

Visita Pimsleur

2. Duolingo

L’app di Duolingo offre un corso di arabo standard completamente gratuito. L’app è semplice da utilizzare, e le lezioni sono studiate per offrire un buon bilanciamento tra divertimento ed efficacia. Tuttavia, il corso di arabo offerto da Duolingo è disponibile solo in lingua inglese.

Visita Duolingo - Non esiste un servizio più user-friendly!

3. Rosetta Stone

Sebbene il corso di arabo di Rosetta Stone non sia gratis, il servizio di insegnamento offerto vale ogni soldo speso. Infatti, l’app è spesso scelta anche dalle facoltà di lingue come supporto secondario all’apprendimento. Inoltre, il motore di riconoscimento vocale brevettato di Rosetta Stone permette di lavorare bene la pronuncia.

Visita Rosetta Stone (50% di sconto fino al 30/09/24)

4. Mondly

Grazie all’app di Mondly potrai studiare arabo standard online. Le lezioni di arabo su Mondly soffrono numerosi spunti per imparare la lingua, tra cui chatbot, flashcards, ed esercizi di conversazione. Oltre a questo, Mondly offre anche corsi per bambini, aziende, e anche un innovativo corso in realtà virtuale.

Visita Mondly - Sfrutta le sue funzionalità VR!

5. Busuu

logo dell'app busuu

Busuu offre delle ottime lezioni di arabo, ma tra i punti di forza principali dell’app è la possibilità di far correggere i propri esercizi ad altri utenti madrelingua. Oltre a questo Busuu offre certificati di lingua araba una volta completato il corso, che potranno essere scaricati e/o esposti nel proprio profilo LinkedIn.

Visita Busuu - Correggi ora gli errori che commetti più spesso!

6. Drops

Drops permette di studiare arabo con brevi lezioni giornaliere che richiederanno appena 5 minuti. il corso di arabo di Drops si concentra principalmente sull’apprendimento dei vocaboli. Alla fine del corso sarai in grado di scrivere e riconoscere oltre 1000 parole in arabo

Visita Drops - Ti impegna solo per qualche minuto al giorno!

7. LingQ

Sull’app di LingQ avrai a disposizione oltre 1000 ore di registrazioni audio per imparare l’arabo. Sulla piattaforma di apprendimento, LingQ offre podcast, articoli di giornale, e oltre a questo sono presenti anche oltre 150 minicorsi di arabo. LingQ è gratuita, ma per sbloccare tutte le funzioni è necessario sottoscrivere un abbonamento.

Visita LingQ - Per imparare lingue attraverso i tuoi media preferiti!

8. Beelinguapp

Con Beelinguapp potrai imparare arabo attraverso audiolibri e musica. Sull’app potrai scegliere cosa ascoltare, e tutte le registrazioni saranno accompagnate sia dal testo in arabo, che dalla relativa traduzione. Tutte le parole in arabo che incontrerai, potranno essere salvate in un dizionario che potrai consultare in ogni momento.

Visita Beelinguapp - Inizia oggi ad ascoltare audiolibri in oltre 10 lingue!

9. Ling App

logo dell'app ling app

Il corso di arabo su Ling App è offerto solamente in inglese. Le lezioni sono brevi e richiedono appena 10 minuti, ma la cosa che contraddistingue Ling App sono gli esercizi. Ling App infatti offre minigiochi, quiz e anche un chatbot interattivo per imparare arabo.

Visita Ling App - Per divertirsi imparando!

10. Clozemaster

logo dell'app clozemaster

Clozemaster offre la possibilità di imparare arabo giocando. Su clozemaster le lezioni sono diverse dal solito, infatti troverai solo delle frasi in arabo con dei buchi da riempire con la parola corretta. Questo tipo di approccio risulta molto utile per memorizzare bene i vocaboli grazie alla presenza di un contesto.

Visita Clozemaster

Quanti tipi di arabo ci sono?

Gli esperti tendono a dividere la lingua araba in tre grandi gruppi:

  • Al-ʿarabiyya (arabo classico)
  • Fuṣḥā (arabo moderno standard)
  • Ammiyya (dialetti arabi)

L’arabo classico viene utilizzato principalmente per scopi religiosi, Infatti è la versione con la quale è stato scritto il corano, ed è la più complessa rispetto alle altre varianti dell’arabo.

L’arabo moderno standard (o MSA), è l’arabo utilizzato in contesti più formali, l’arabo dei media, dei documenti e delle università. Ad oggi, è la variante nel mondo arabo, e si differenzia dall’arabo classico per la minore complessità generale.

I dialetti arabi invece, sono delle lingue arabe che sono state influenzate dalle lingue locali. Ad esempio, i dialetti arabi magrebini (che comprendono il marocchino, l’algerino, il tunisino e il libico) sono influenzati dalle lingue romanze, dal punico e dal berbero.

Qual è l’arabo che viene studiato su app?

Generalmente i corsi proposti sulle app per imparare arabo si focalizzano sull’arabo moderno standard.

Al contrario di quello che si possa pensare, nei paesi dove l’arabo è lingua ufficiale, questo non viene quasi mai parlato in situazioni informali. Infatti tra amici o famigliari, viene preferito il dialetto arabo locale.

Studiando arabo su un’app quindi, ti servirà per interagire con parlanti di diversa nazionalità in quanto non avranno problemi a capirti e a risponderti (il che ti potrà tornare utile nel caso avessi intenzione di praticare l’arabo con uno scambio linguistico). Al contrario, se studi un dialetto specifico dell’arabo, potrai interagire solo con i parlanti di quel dialetto in quanto (generalmente) i dialetti arabi non sono intelligibili tra loro.